Val d’Escreins

Carta d’identità

 

Valle per tutti

- Semplice passeggiata in riva all'acqua alla scoperta delle specie vegetali
- Escursione o corsa sportiva fino alle vette a oltre 3000 m
- Barbecue in famiglia negli spazi riservati

Mettiamo a disposizione un servizio GRATUITO di navette per agevolare il collegamento tra i villaggi e la stazione, con corse quotidiane verso la Val D’Escreins.


Consultare a breve gli orari per la stagione estiva


La riserva naturale
della Val d'Escreins

Il regno della natura selvaggia con le sue cime elevate, la ricchezza incredibile della flora e della fauna.


Il piccolo Canada di Vars:

Riserva naturale dal 1964, la Val D'Escreins è un’autentica oasi di pace.
All’interno del Parco naturale regionale del Queyras, questa "terra di mezzo” incontaminata è interamente dedicata all’escursionismo, alle gite e al relax nel cuore della natura.

Scrigno di leggende, di vette dai nomi mistici (la Mano di Dio, la Fonte Santa...), la Val d'Escreins ospita le rovine di un villaggio e un rifugio accogliente.

Un momento all’insegna della semplicità, puro o gourmand... che vi entusiasmerà!

+ d'infos sur le Parc naturel régional du Queyras


I piccoli + della Valle:



- I percorsi di orientamento:
Per gli avventurieri in erba, 3 percorsi di orientamento (uno familiare, il secondo iniziatico a partire dai 12 anni e il terzo per gli esperti della disciplina) ludici e introduttivi da esplorare con mappa e bussola.
La ricerca della strada giusta consiste in 20 punti di riferimento su cui sono installati dei punzoni per convalidare il passaggio della spedizione familiare.


- Il sentiero botanico:
Un centinaio di specie vegetali su un circuito di circa 600 m. Una passeggiata all’insegna dell’apprendimento.


- Il sentiero di scoperta di Tétras Lyre:
Appositamente creato e adatto ai bambini per far scoprire loro la Val d’Escreins mediante un approccio ludico. Dei pannelli scandiscono il percorso spiegando la vita del passato e le ricchezze della Valle. (durata: 1h15)


- Un territorio rifiuti zero:
Nell’ambito dell’iniziativa zero spreco, zero rifiuti, il comune invita a fare la raccolta differenziata mediante la creazione di un punto di conferimento volontario all’ingresso della Val d’Escreins. Avrete la possibilità di selezionare i contenitori (bidone giallo), il vetro (bidone verde) e i rifiuti non riciclabili (bidone grigio).
Promemoria: Il deposito a cielo aperto è vietato.


Download della docimentazione della Val D'Escreins



Un villaggio e gli uomini:


Le prime costruzioni furono edificate su iniziativa di alcuni abitanti del territorio, avendo osservato che il suolo della Val d’Escreins era ottimo per la coltura dei cereali. Col passare del tempo si è sviluppato anche l’allevamento. In inverno gli abitanti tornavano a Vars o a Guillestre.


Nel 1916 il villaggio fu incendiato per ragioni misteriose che hanno alimentato i racconti. Il villaggio fu abbandonato a causa dell’assenza degli uomini che erano impegnati in guerra.


Ancora oggi ci sono pascoli di animali sui terreni della Val d’Escreins.


Nel 1982 la cappella è stata restaurata secondo il metodo e i materiali tradizionali della regione (scandole in legno di larice, pietra...)



La fauna:

La riserva naturale della Val d'Escreins è caratterizza dalla presenza della fauna tradizionale dell’alta quota. Alcune specie protette stanno diminuendo progressivamente.
Aquila reale, pernice bianca, gallo cedrone, nonché numerosi mammiferi: il camoscio, la marmotta, la lepre variabile, i caprioli, le volpi, gli scoiattoli; i rapaci, i passerotti, i coleotteri e le farfalle: più difficili da osservare, sono comunque importanti nell’equilibrio della fauna, dove occupano un posto fondamentale.

La flora:

Grazie al clima di influenza mediterranea, gli escursionisti possono osservare una flora molto diversificata e variegata.
Appena si raggiunge la Valle, si osserva il contrasto: Sul pendio soleggiato, una pineta ricca di pini silvestri, leguminose, ononis, astragali, uva ursina. Il versante in ombra è più fresco ed è ricco di abeti, pini e larici. Il sottobosco è caratterizzato da muschi, veronica, lattuga montanea, mirtilli, giglio martagone e arancio. In alto ci sono il larice e il pino cembro, nonché rododendri, clematide alpina, aconito strozzalupo. Ancora più in alto, al limite superiore degli alberi, è possibile scoprire tutte le meraviglie delle cime alpine: genziana blu, stella alpina, nontiscordardimé, astro blu alpino. Infine, avvicinandosi alla roccia, le primule ai margini fiancheggiano le sassifraghe.


Gli itinerari Trail della Valle:

Nella Val D’Escreins vi attendono 3 percorsi per tutti i livelli




 

Plan Val Escreins

Altre informazioni

Socializziamo!

L'app Vars è su...